Taviani e la politica estera italiana degli anni cinquanta (1949-1954)

Actite, Federico (2011) Taviani e la politica estera italiana degli anni cinquanta (1949-1954). Masters thesis, Universita degli Studi di Genova.

[img]
Preview
PDF
1MB

Abstract

Paolo Emilio Taviani (Genoa 1912 - Rome 2001) was a partisan leader in Liguria, then a member of the Consulta and the Constituent Council and later he was elected to the Italian Parliament from 1946 until 1991 when he was appointed “Senator for Life” for “social, literary and scholarly merit”. Several times minister in the Republic’s governments from 1953 to 1974, he was also an economist and historian of the life of Christopher Columbus, for which he obtained 22 honorary degrees in 13 countries. For his activity in the Resistance, Taviani would later receive the Gold Medal for Merit in War in Italy, Gold medals for Merit in the United States and the Soviet Union, and the title of Grand Official of the Légion d’Honneur in France. This work analyses his thought, and his political life from 1949 to 1954, rebuilding his role on Italian foreign policy and on the early European integration process. As secretary of the Christian Democratic Party first and undersecretary to the Foreign Ministry and Minister of Defence after, inside the Italian government Taviani was one of the main supporters of the Atlantic Alliance and European Integration. It was he who in the Italian parliament in 1949 pronounced for the government the speech for the entry of Italy into NATO, and he would always guide the Italian team to the work of creating the European Coal and Steel Community and the European Defence community . Lastly, from 1953, as Minister of Defence he played an important role also in the return of the city of Trieste to Italy, and to authorize for the first time the installation of American bases on Italian territory. __________________________________ Paolo Emilio Taviani (Genova 1912 - Roma 2001)è stato un leader partigiano ligure, membro della consulta nazionale e dell'assemblea costituente per essere infine eletto al parlamento italiano dal 1946 sino al 1991 quando venne nominato senatore a vita per “Meriti in campo scientifico e sociale”. Ricoprì ininterrottamente la carica di ministro della repubblica dal 1953 al 1974, è stato anche un economista e uno storico di Cristoforo Colombo per cui ottenette 22 lauree honoris causa in 13 paesi. Infine per la sua attività durante al resistenza Taviani ricevette anche alcune delle massime onorificenze a livello nazionale di numerosi paesi,tra cui la Medaglia d'oro al Merito in Italia, la Medaglia della libertà con palme oro degli Stati Uniti, le insegne di Gran d'ufficiale della Legione d'onore della repubblica francese, la medaglia ai Veterani della Resistenza europea dell'URSS e le chiavi della città di Washington. Questo lavoro analizza il suo pensiero e la sua attività politica dal 1949 al 1954, ricostruendone il ruolo nella politica estera italiana e nella costruzione delle prime istituzioni europee. Come segretario della DC italiana prima e come sottosegretario agli esteri e ministro della difesa dopo, all'interno del governo italiano Taviani fu uno dei principali sostenitore dell'Alleanza Atlantica e del processo di integrazione europea. Fu lui a pronunciare a nome del governo il discorso di adesione dell'Italia alla Nato in parlamento nel 1949, e fu sempre lui a guidare la squadra italiana durante i lavori per la Ceca e e la Ced. Infine a partire dal 1953 come ministro della difesa giocò un ruolo importante nel ritorno di Trieste all'Italia e nell'autorizzare per la prima volta l'installazione delle basi americane sul suolo italiano.

Item Type:Thesis (Masters)
Research Areas:Middlesex University Schools and Centres > School of Law > Law and Politics
ID Code:8367
Deposited On:30 Jan 2012 09:15
Last Modified:26 Nov 2014 06:39

Repository staff only: item control page

Full text downloads (NB count will be zero if no full text documents are attached to the record)

Downloads per month over the past year